Web Analytics Experience

16 Apr, 2008

SPAMtistics Analyst

Posted by: admin In: Consulenza| Varie

Piccolo gioco di parole per segnalare quanto ho “scoperto” girovagando nel mondo, chi direbbe underground, chi low cost e chi no money in the bank, dei software di web analytics gratuiti.

Ci sono infatti on line dei siti che offrono statistiche gratuite dopo che, ovviamente, è stato inserito il codice javascript nelle pagine da monitorare; solitamente questi siti “appaiono” subito dopo aver completato la registrazione a qualche social network presente in rete.

Ovviamente questi codici di monitoraggio, oltre a dare risultati totalmente fasulli, fanno si che la o le nostre pagine taggate diventino dei veri e propri zombie distributori di dealer.

Vi lascio un elenco di siti Read the rest of this entry »

05 Feb, 2008

Doping Statistico

Posted by: admin In: Consulenza| Software

Eccomi qui, pronto a scrivere un post molto veloce ma che spero possa aprire un dibattito.

Girando in rete mi sono imbattuto in questo sito:

www.turistipercaso.it

Beh cosa c’e’ di strano?? A parte il layout e la navigabilità (tasto dolente :D ), la particolarità di questo sito la si deve ricercare nel codice…

Se vediamo il sorgente della home notiamo: Read the rest of this entry »

27 Jan, 2008

Da Social Network a Social Spam?

Posted by: admin In: Consulenza| Termini chiave| Varie

Eccomi qui di nuovo a parlare dell’argomento che ha tenuto banco per ben tre post.. Ebbene sì, torno a parlare dei social network, questa volta non in termini di metriche ma di “fattori evidenti“. Mi spiego meglio..

Ultimamente sto girando parecchio tra i vari social network, sia per cercare di capire come funzionino sia per estrapolare nuove metriche o tendenze, e mi sono accorto che in molti casi (tanto per non fare nomi, uno su tutti MySpace :D ) ci sono molti profili di persone fisiche che in realtà sponsorizzano “aziende”; come fanno a sponsorizzarle?? semplice, attraverso “kg e kg” SPAM!

Questo fenomeno sta prendendo sempre più piede, e molte aziende pur di avere più visibilità e ottenere un link da uno qualisiasi dei major trust social network, sono disposte a pagare dei veri e proprio “spam builder“.

Il processo è molto semplice: Read the rest of this entry »

Terza e ultima parte di questa “piccola” (eufemismo mi sa) analisi dei social network…

..Una volta che sono stati definiti ed implementati i KPI indicati nei due post precedenti non ci resta altro che capire come utilizzari per ottimizzare il sito stesso.

Personalmente ho isolato 7 punti di interesse che possono venir così riassunti:

  1. Segmentazione degli utenti in base alle loro attività nel sito: per attività intendo la visualizzazione delle immagini o dei video presenti nel sito, la partecipazione ai forum o l’inserimento dei commenti da parte degli utenti. Read the rest of this entry »

Dopo aver dato una prima analisi ai KPI per i social networks lato proprietario, passiamo all’introduzione dei KPI che mi sento di utilizzare per misuarare la “User Engagement” o “sottoscrizione dell’utente“:

  1. Tasso di conversione da visitatore anonimo a membro
  2. Durata delle azioni di un utente-membro
  3. Distanza temporale dall’ultima connessione
  4. Tempo di permanenza nel sito

Il dato effettivo che poi andrà a definirmi la U. E. sarà quindi un valore datomi dall’incrocio dei KPI definiti pocanzi associati magari ad altri valori che posso ritenere importanti (a seconda del mio business, ovviamente) come ad esempio il numero di commenti inseriti, la sottoscrizione dei feed o dei giochi e così via.

Un KPI che ritengo veramente importante e che deve presentare un trend di costante crescita Read the rest of this entry »

Eccomi di nuovo qui con voi, dopo queste vacanze torno a scrivere in questo blog: ultimamente ho parecchie idee e spunti che spero possano interessare… vediamo il primo.

Il fenomeno del SOCIAL NETWORK!

Non starò qui a parlare di come sono composti o come funzionano, visto che più o meno tutti sappiamo “how they works”, ma vorrei parlare della MISURABILITA’ di questi siti in termini di KPI e ROI; discorso alquanto complicato e soprattutto soggettivo, in quanto tutti noi possiamo scegliere metriche diverse a seconda del “business” d’interesse. Io vi propongo le mie.. ;) Read the rest of this entry »

Oggi mi è stata posta questa domanda: “Enrico, qual’e’ il miglior software per monitorare gli accessi al mio blog?” risposta: “dipende…

In questo caso non è la classica risposta che si da quando si è in difficoltà o quando si vuole perdere tempo o aggirare la domanda, bensì è il frutto del proliferare di centinaia e centinaia di software statistici più o meno consultabili ed attendibili.

Qualcuno potrebbe obiettare che potevo rispondere, ad esempio: “Facile, Google Analytics.. semplice, gratis e con tante informazioni“… ma io ho fatto diversamente.. mi sono messo a discutere su quali fossero gli obiettivi e necessità da raggiungere e alla fine ho stilato una piccola tabellina di confronto tra alcuni software che ritengo adatti a questo caso. Inizio con l’illustrarli: Read the rest of this entry »

Leggendo tra i miei feed ho trovato ho trovato questo link che ritengo molto utile:

http://chartchooser.juiceanalytics.com

Si tratta di un sito dove si possono scaricare dei grafici per excel e powerpoint “a gratis” (keywords che attira sempre molto ;-) ); il funzionamento è molto semplice: a seconda del nostro obiettivo scegliamo il grafico tra i menù a sinistra, effettuiamo il download e infine inseriamo i nostri dati.

Secondo me questo potrebbe velocizzare, e di molto, i tempi di creazione di analisi, ovviamente lato grafico.

Posto anche il link ad un pdf dove a seconda dei nostri scopi vengono suggeriti quali grafici adottare.

GOOD GRAPH

Spero possa esservi utile.

E.

 


In questo week end mi sono imbatutto nel sito (attrezzature sportive) di un mio grandissimo amico che gestisco lato statistiche e mi ha impressionato molto il suo insistere sulla percentuale di conversione che dovrebbe generare il website; mi ha stupito, non tanto l’insistenza (non si telefona il sabato a mezzanotte per sapere le conversioni ;-) ), quanto per la confusione che molti, non solo questa persona, sembrano avere su questi due termini.

Se chiedo, ad esempio, cosa significa “conversione“, molti diranno: quante vendite hai effettuato, quanto ROI hai generato oppure quanti utenti hanno trovato ciò che cercavano all’interno del sito.  A questo punto sorge una domanda spontanea:

A chi interessa il tasso di conversione? Chi sa interpretarlo?

Ad esempio se una delle più grandi testate giornalistiche italiane, per un qualsiasi motivo X, ci linka il sito, otterremo sicuramente un aumento notevole del traffico ma probabilmente non sarà qualificato come quello che vi perviene normalmente. Risultato: tutti questi visitatori “extra” andrebbero a gonfiare il denominatore del tasso di conversione mentre si registrerebbero solo alcune di conversioni in più rispetto alla norma. Durante questo periodo, quindi, il tasso di conversione andrebbe a picco, mentre aumenterebbe leggermente il guadagno.. a questo punto mi chiedo… perchè interesserarsi in modo maniacale del tasso di conversione e non al numero assoluto di conversioni? Read the rest of this entry »

Eccomi nuovamente a scrivere in questo weblog, dopo la pausa per il ponte del 2 novembre che ho trascorso in Sicilia e più precisamente a Catania (oramai città d’adozione).

Mentre ero all’aeroporto sentivo molte persone, connesse tramite wi-fi, lamentarsi della navigabilità dei siti in cui stavano navigando: devo dire che questo capita spesso anche a me, e chi mi conosce sa che inveisco contro chi, diciamocelo, mette i contenuti e le sezioni un po’ a caso.

A chi non è capitato di cercare per secondi che poi si trasformano in eternità il link per il log-in, oppure quello del check in un e-commerce?

Secondo me non ci vuole tanto a migliorare la navigabilità di un sito, o meglio, già in fase di costruzione si dovrebbe più o meno prevedere dove “casca l’occhio” all’utente o quale contenuto di quelli proposti preferisca navigare; come diceva un guru di questo campo “DON’T MAKE ME THINK” (libro che vi consiglio vivamente di leggere), ovvero non facciamo pensare troppo l’utente che naviga il sito.. l’utente deve AGIRE!

Read the rest of this entry »


  • admin: Ciao Massimo, Ho appena scaricato l'ebook: appena lo leggo ti do un fb :) Grazie mille per la segnalazione. A presto E.
  • Massimo: Ho inserito questo tuo articolo come "risorsa consigliata" nel mio eBook "Landing Page Perfetta". Trovi il link a pagina 35. Spero che la cosa sia
  • Nuovi campi filtro e altre cosucce • Google Analytics in 30 secondi: [...] quando si tratta ad esempio di escludere le proprie visite con un IP dinamico: si veda in proposito questo articolo di Enrico Pavan, in cui si

News From My Twitter Account (IndioImperator)

Certification & Social Life

Add to Google Reader or Homepage