Web Analytics Experience

18 Jan, 2008

Social Network PART 3: UTILIZZO DEI KPI

Posted by: admin In: Consulenza| Termini chiave

Terza e ultima parte di questa “piccola” (eufemismo mi sa) analisi dei social network…

..Una volta che sono stati definiti ed implementati i KPI indicati nei due post precedenti non ci resta altro che capire come utilizzari per ottimizzare il sito stesso.

Personalmente ho isolato 7 punti di interesse che possono venir così riassunti:

  1. Segmentazione degli utenti in base alle loro attività nel sito: per attività intendo la visualizzazione delle immagini o dei video presenti nel sito, la partecipazione ai forum o l’inserimento dei commenti da parte degli utenti. Grazie a questa segmentazione posso determinare il CTR advs per singolo segmento e compararlo con il totale: questa mia valutazione mi permette di ottimizzare al meglio la struttura dell’adv interno al sito (ad esempio lo spostamento di un link nella posizione in cui si soffermano di più gli utenti) in modo tale da aumentare le conversioni e diminuire eventuali “dosi” massicce di link che non attirano gli utenti;
  2. Segmentazione del tasso di conversione da utente anonimo a membro: questo passo lo eseguo utilizzando come baricentro i canali in cui promuovo le mie campagne, sia di advertising come il Pay per Cllick che le ottimizzazioni SEO, quindi l’organico, determinando la proporzione tra le diverse attività ed ottendo quindi un focus su quale sia la via sulla quale puntare;
  3. Analisi dei Form: importantissima, in quanto mi determina l’aumento o la diminuzione degli utenti che passano da anonimi a membri; viene effettuata analizzando, tramite “site overview” e “conversion funnel”, ogni singolo campo del form e determinando in quali step gli “utenti generici” abbandonano la sottoscrizione. Una volta individuati i colli di bottiglia, questi vanno eliminati. NOTA: di regola, una form, deve essere snell e veloce da compilare.
  4. Creazione di un KPI incrociato contenente il “distanza temporale dall’ultima connessione” e uno o più gruppi di pagine d’entrata (Entry Pages): vengono presi in considerazione tutti gli utenti che hanno visitato il sito per un periodo, IMHO, superiore al mese, in modo tale da ottenere un KPI che vi indichi quali siano i motivi che hanno fatto ritornare l’utente nel sito. Solitamente la pagina d’ingresso maggiormente utilizzata da questi utenti deriva da un operazione di email marketing contentente un link accattivante come ad esempio “il tuo amico Tizio ti ha appena aggiunto come amico” (Myspace rulez :D);
  5. Creazione di un KPI incorociato utilizzando un “site overview” e l’insieme dei KPI della User Engagement: salta subito all’occhio quali sono i contenuti che attirano l’attenzione e fanno in modo che l’utente anonimo si trasformi in membro; solitamente “le zone di interesse” che colpiscono maggiormente l’utente, in questo periodo, sono i video, la possibilità di far parte di una community e l’opportunità di chattare con i propri amici.
  6. Analisi approfondita del “tempo di permanenza nel sito”: posso capire quali sono i gruppi di contenuto che attirano maggiormente l’attenzione dei miei utenti; segmentando l’utenza in base ai gruppi di contenuto posso confrontarli tra loro e aumentare o diminuire il mio adv in essi. Ovviamente posso anche decidere di migliorare quelli che ritengo scarsi oppure momentaneamente “fuori moda”. Come indice di “minutaggio” per sezione solitamente prendo come base i 20 minuti, in quanto vi sono fattori da considerare (tempo caricamento video, invio form, apertura pagina, ADSL) che non dipendono “direttamente” dall’utente e che posso influire su questo indicatore.
  7. Segmentazione “demografica” dell’utenza: grazie a questa segmentazione posso determinare le tipologie di utenti del mio sito e quali sono i punti di interesse per ognuna; indirizzando in modo corretto l’attenzione di ogni categoria-utente verso un determinato focus di interesse medio posso aumentare sicuramente il tasso di conversione a membro. Nella sezione in cui ci sono più utenti posso ovviamente aumentare il mio adv.

Molti pensano che il volume di traffico ottenuto da un social network sia l’unica metrica corretta ma da buon bastian contrario quale io sono mi oppongo a questa affermazione in quanto è si importante il traffico che riesco ad attirare ma è ben più importate riuscire a trasformare l’anonimo in membro e soprattutto… mantenerlo tale!

E’ questo che rende un social network popolare, in quanto gli utenti “registrati” utilizzano lo strumento di marketing più vecchio e potente del mondo: il passaparola. Se è positivo, tutto di guadagnato, se è negativo… son dolori in quanto nel web, la voce, si propoga più veloce del vento…

A presto,

E.

4 Responses to “Social Network PART 3: UTILIZZO DEI KPI”

  1. fran Says:

    Questo blog è l’esempio vivente che quantità e qualità sono inversamente proporzionali. Com’è possibile che abbiate solo 6 iscritti al feed ???!

    Gran post, gran blog.

    Bell’analisi.

    Ciao ciao

  2. admin Says:

    Ciao Fran, è sempre un piacere leggere i tuoi commenti e ti ringrazio per i complimenti.

    Per quanto riguarda la quantità/qualità… io scrivo.. poi chi vuole legge ;) che siano 6 o 2 o 1.000 non cambia :)

    A presto

    E.

  3. vision-x Says:

    io sarei il settimo samurai ?
    in ogni caso : ottimo blog

  4. Avinash Says:

    Very good “italian job”. Only a question I ask you: could you write posts in italian and english? I have read your blog with Google’s Translator but… it doesn’t work very well.

    Bye.

    Avinash

Leave a Reply


  • admin: Ciao Massimo, Ho appena scaricato l'ebook: appena lo leggo ti do un fb :) Grazie mille per la segnalazione. A presto E.
  • Massimo: Ho inserito questo tuo articolo come "risorsa consigliata" nel mio eBook "Landing Page Perfetta". Trovi il link a pagina 35. Spero che la cosa sia
  • Nuovi campi filtro e altre cosucce • Google Analytics in 30 secondi: [...] quando si tratta ad esempio di escludere le proprie visite con un IP dinamico: si veda in proposito questo articolo di Enrico Pavan, in cui si

News From My Twitter Account (IndioImperator)

Certification & Social Life

Add to Google Reader or Homepage