Web Analytics Experience

22 Jun, 2009

UserFly: Ecco come si comporta l’utente nel nostro sito

Posted by: admin In: Programmi| Software| Varie

Dopo ClickTale ecco a voi un’altro software che cattura i movimenti che vengono compiuti dagli utenti nel nostro sito: USERFLY.

Il software è infatti in grado di catturare, e ricreare un video successivo, tutti i movimenti del mouse che gli utenti compiono nel sito e facilita quindi l’interpretazione dei dati che si ottengono tramite un’analisi classica basata sul singolo sistema statistico, soprattutto lato contenuti e layout.

Anche se è ancora in fase beta devo dire che si presenta molto ben strutturato e già quando ci si registra (pochi click e informazioni da dare) ci si trova davanti alla possibilità di scegliere tra il profilo FREE (so che questa parola attira :D ) e quello a pagamento; essendo, come detto, in fase beta, io vi consiglio di registravi come free-user. Questo cosa comporta? Beh naturalmente una lieve restrizione delle funzionalità del software, più che altro a livello di registrazione visite (10 per mese), ma come test penso possano bastare.

Quando si installa il programma bisogna inserire una serie di righe di codice javascript subito sotto il tag <head> in modo tale che appena la pagina viene caricata USERFLY inizi la registrazione dei dati.

Se il traffico al vostro sito è elevato, vi consiglio di entrare nell’account USERFLY creato in precedenza ed iniziare a selezione le registrazioni con maggiori pagine viste, in modo tale da poter ricostruire la cronostoria del visitatore (dalla provenienza -referrer- alla pagina d’uscita -exit page-) e soprattutto valutare qual’e’ la sua user experience all’interno del vostro sito.

Un dato di interesse e di sicuro vantaggio per il software è che registra anche la compilazione dei campi di form, quindi si riesce a vedere in modo “reale” (passatemi il termine)  la vera intenzione dell’utente quando, ad esempio, raffina una ricerca utilizzando il motore di ricerca interno al sito stesso.

Ho però notato che USERFLY appesantisce molto il caricamento stesso della pagina e quando si hanno più richiami in JS nella <head> questo va in conflitto e a volte non fa addirittura proseguire il caricamento della pagina, oltre che far perdere dati agli altri software installati.

Devo dire che tra USERFLY e CLICKTALE non c’è storia, per ora: vince sicuramente il secondo, sia per affidabilità che funzionalità. 

Non ci resta quindi che attendere l’uscita vera e propria del software e le funzionalità che saranno implementate.

A presto,

E.

One Response to “UserFly: Ecco come si comporta l’utente nel nostro sito”

  1. UserFly: Ecco come si comporta l’utente nel nostro sito « Comunicazioni Positive Says:

    [...] proposito vi riportiamo un articolo apparso sul portale webanalyticsexperience.com, precisamente a questo [...]

Leave a Reply


  • admin: Ciao Massimo, Ho appena scaricato l'ebook: appena lo leggo ti do un fb :) Grazie mille per la segnalazione. A presto E.
  • Massimo: Ho inserito questo tuo articolo come "risorsa consigliata" nel mio eBook "Landing Page Perfetta". Trovi il link a pagina 35. Spero che la cosa sia
  • Nuovi campi filtro e altre cosucce • Google Analytics in 30 secondi: [...] quando si tratta ad esempio di escludere le proprie visite con un IP dinamico: si veda in proposito questo articolo di Enrico Pavan, in cui si

News From My Twitter Account (IndioImperator)

Certification & Social Life

Add to Google Reader or Homepage